E anche il Cosmoprof 2016 è finito :(

Ciao ragazzi! Con ritardo di una settimana, causa impegni vari, scrivo finalmente il mio articolo post-Cosmoprof 2016, in cui vi racconterò cosa ho visto, cosa ho acquistato e le mie impressioni. Avevo già scritto un articolo pre-Cosmoprof, in cui presentavo brevemente l’evento, cosa ci sarebbe stato e le mie aspettative (potete trovarlo –> qui), ma ora finalmente posso dire se queste aspettative sono state soddisfatte o meno 🙂

IMG_20160318_190036.jpg

Come dicevo, per me è stato il primo Cosmoprof e le aspettative erano alte, perchè negli anni ne ho sempre sentito parlare benissimo, come il paradiso della cosmesi, dove poter avere informazioni e comprare diverse cose.

Come prima volta direi che è andata molto bene, dato che sono potuta entrare col Vip Pass che lo staff Cosmoprof mi ha gentilmente fornito in quanto Beauty Blogger, oltre che con l’ingresso da Espositore fornitomi invece dallo staff di Estrosa Nails. Proprio per questo motivo, il mio intento era quello di “registrare” quante più cose possibili non solo per me stessa, ma anche per il mio blog quindi per chi ha avuto la possibilità di andarci (quindi per scambiare pareri e opinioni) e per chi non è potuto andare e dovrà basarsi sui racconti di chi c’è stato. Come potete vedere dalla foto in alto, mi sono armata di bigliettini da visita personalizzati che ho creato io stessa, per poterli distribuire agli stand che mi interessavano maggiormente e farmi così conoscere.

NOTA: mi scuso in anticipo per la scarsa qualità delle foto, ma per comodità ho usato solo la fotocamera del cellulare, lasciando la Reflex a casa per non avere troppi pesi addosso :p

Ma veniamo al sodo! Io sono andata sabato 19 marzo con un’amica, Krizia, interessata e curiosa riguardo al mondo della cosmesi (soprattutto il make-up). Una volta arrivate a Bologna, siamo inoltre state allietate dalla compagnia della simpatica Rocio di Eau de Rugiada, beauty blogger appassionatissima di prodotti di bellezza e make-up che ho conosciuto su Facebook e con cui sono sempre in contatto. Siamo state benissimo insieme, abbiamo corso qua e là per vedere le cose che più ci interessavano e non solo e la giornata è davvero volata!

In generale, noi ci siamo concentrate sugli stand di make-up, anche se non mancavano quelli attinenti ai più diversi rami della cosmesi e della bellezza (cura dei capelli, del corpo, prodotti bio e certificati, attrezzature e cure innovative per gli estetisti, e molto altro!).

Il primo stand che abbiamo voluto visitare  e per il quale abbiamo fatto una piccola fila di attesa (già alle 9,30 del mattino!) è stato quello di Make Up Forever – La Truccheria (al padiglione 14), che scontava tutti i prodotti del 40%, tranne l’unico che ho preso io e che veniva lanciato in anteprima proprio al Cosmoprof: il Mascara Excessive Lash, che era pubblicizzato a dimensioni enormi sulla parete in cui si trovava l’ingresso.

mascara mufe

All’entrata dello stand c’erano alcuni make-up artist che compilavano il listino con i vostri dati e vi accompagnavano per lo stand, segnando su un foglio prestampato ciò che volevate acquistare. Sfortunatamente questo “metodo”non mi piace molto, in quanto avere una persona di fianco che aspetta di potermi dare indicazioni o di segnare cosa voglio acquistare mi mette ansia, dunque non sono tranquilla nel guardare e provare le cose (come faccio invece in altre profumerie). Poi tra la confusione e il poco tempo a disposizione (per poter smaltire la fila) mi sono sentita un po’ pressata, per cui ho swatchato pochissimo, tanto più che spesso non riuscivo nemmeno ad arrivare ai tester… Ecco perchè ho deciso di acquistare solo il nuovo mascara con il 15 % di sconto e passare ad altri stand.

 

 

IMG_20160319_102838 (1).jpg

Eccomi col mio primo bottino: il Mascara Excessive Lash 🙂

Alcuni stand erano allestiti in modo davvero scenografico e particolare, dimostrando una grandissima cura per il dettaglio. Un esempio era quello di Comfort Zone, un brand bio italiano che non conoscevo, ma che mi ha incuriosita molto. Tutto lo stand era arredato come se fosse un laboratorio naturale, con tante ampolle, provette e piante, in modo da sembrare un laboratorio a cielo aperto 🙂

 

Aggirandoci tra i padiglioni e gli stand vari, ci siamo poi imbattute in quello di Inglot, mrchio che da tempo vorrei provare, ma ancora non avevo avuto modo causa la distanza geografica dai negozi fisici (che in Italia si trovano solo a Roma e Verona).

Ciò che colpiva già in lontananza era l’assoluta esplosione di colori, tra ombretti di vario tipo e consistenza, gli smalti, i rossetti e i gloss, oltre che tutta una miriade di prodotti make-up vari. Anche qui, c’era il 15% di sconto su tutti gli acquisti rispetto al prezzo pieno.

Io ho acquistato alcune cose che ho avuto modo di provare sulla mano, ossia: il Lipstick n. 296 (un bordeaux semi-mat), la Lip Pencil n. 34 (un ciliegia-bordeaux assolutamente mat e no transfer) e l’AMC Eyeliner Gel n. 83 (un viola scuro ma non troppo). Mi hanno poi regalato un ombretto mono mat grigio e dei campioncini dell’HD Foundation. Ho swatchato moltissime cose tra eyeliner, rossetti e matite labbra…avrei provato e soprattutto comprato tutto!

IMG_6535 logo.jpg

Qui il mio bottino, bello consistente direi!

Ho già realizzato dei make-up con quel fondotinta (che però ho dovuto miscelare ad un colore più charo perchè mi hanno dato un colore scuro), oltre che con ciò che ho acquistato e mi ritengo molto soddisfatta, non vedo l’ora di acquistare altre cose (online ovviamente), soprattutto approfittando dello sconto del 15% che mi hanno dato da poter utilizzare acquistando dal sito.

Curiosità: allo stand Inglot abbiamo trovato la bellissima e bravissima YouTuber Cheryl Pandemonium, intenta a truccare le ragazze che desideravano passare sotto le sue “grinfie” 🙂 Da vicino è ancora più bella, soprattutto era molto intenta nel suo lavoro, con grande professionalità.

 

Tra i vari stand che abbiamo visto, c’erano per esempio anche quelli con prodotti per i bambini, dedicati dunque a personaggi di film e cartoni animati (Frozen, Star Wars, Angry Birds), oltre che quelli ispirati a giochi come Candy Crush o ai marchi di dolciumi, come Chupa Chups.

 

Siamo poi passate ad un’altra tappa programmata: lo stand di NYX, che quest’anno (a differenza degli anni passati) vendeva anche! Qui la fila era ancora più lunga e difficile da smaltire, perchè sono molte le ragazzine (a differenza di MUFE, che ha un target leggermente più elevato come età) incuriosite dai colori accesi, particolari e soprattutto dal costo moderato. La parete in cui si trovava l’ingresso era occupata dalle foto delle blogger e YouTubers che collaborano con il brand, disposte in modo da formare un enorme cuore.

IMG-20160326-WA0149

Il caos dentro allo stand era allucinante! Era difficilissimo arrivare ai tester e ai prodotti, perchè l’affollamento era pazzesco! Oltre ai colori ormai abituali, c’erano le nuove tinte Lingerie, la palette per il contouring, le palette di ombretti, i rossetti e i burri per le labbra… Io non ricordo quanto ho speso, ma credo che i prezzi fossero rimasti invariati rispetto allo store di Milano (circa 7,00 €). La distesa di colori era comunque uno spettacolo anche qui!

Io ho acquistato due prodotti (perchè c’era troppa confusione per soffermarmi oltre): la Soft Matte Lip Cream nel colore Budapest (un bordeaux scruro ma con una punta di vinaccia) e il Butter Lipstick Licorice Réglisse (un bordeaux scuro leggermente glossato e coprente).

IMG_6536 logo.jpg

Ecco i due prodotti labbra NYX 🙂

 

Altra tappa programmata era lo stand di Wet n Wild, dove c’era anche Physicians Formula. Qui, come in molti altri stand visitati, non c’era la possibilità di comprare nulla ma solo di testare e vedere, però la gentilissima Emilia (responsabile marketing) ha preso volentieri i nostri bigliettini da visita e ci ha omaggiate di due borsine (una per brand), contenenti ognuna un cofanetto pieno di prodotti in full size del marchio in questione. Io e Rocio ci siamo spartite i vari prodottini che abbiamo trovato (nella foto in basso vedete cosa ho tenuto io): il Blush Nude Tones di Physicians Formula e Mascara Volume Plus, Palette ombretti Coloricon (nei toni del marrone e del verde, tutti satinati e shimme

 

Siamo poi passate velocemente da Jeffree Star (soprattutto per richiesta di Rocio, perchè avevo sentito questo brand ma non mi aveva incuriosita più di tanto) che non vendeva e aveva pochi campioni di ogni tinta. Rocio aveva sentito dire che ci fossero state alcune polemiche e per questo avessero deciso di non vendere nulla.

20160319_142910

 

Step successivo è stato lo stand di BB Cream Italia, cui abbiamo consegnato i biglietti da visita e ci hanno omaggiate di una bustina di tulle verde con una matita occhi Jordana e tre campioncini dell’unguento Egyptian Magic. Io ero davvero tentata dall’acquistare una palette di Morphe nei toni del marrone mat, che adoro, ma mi sono trattenuta perchè avevo già acquistato troppe cosine! :p

IMG_6524 logo.jpg

Qui vedete quello che mi hanno gentilmente omaggiato allo stand BB Cream Italia 🙂

Altro stand cui volevamo andare assolutamente era quello di LA Splash, marchio americano che avevo sentito nominare ma non mi aveva mai particolarmente incuriosita. Lì ho acquistato l’eyelinera a penna sottile e waterproof Art-Ki-Tekt. E’ stato molto conveniente, perchè tutto era ventuto 10,00 €, anche se moltissime tinte vanno a ruba ed erano già esaurite!

IMG_6528 logo.jpg

Questo è l’eyeliner waterproof che ho acquistato.

 

Siamo passate anche da Estrosa, che ringrazio ancora molto per avermi gentilmente fornito un biglietto ingresso come espositore e che regalava alle blogger una coppia in formato mini dei loro prodotti, ossia uno smalto rosso Estremo e il Top Coat Estremo.

IMG_6527.JPG logo.jpg

 

L’ultimo step che abbiamo imposto come tappa obbligatoria di make-up e in cui ho acquistato ancora qualcosa è stato quello di Paola P (che non avevo mai provato). Qui, tutte le make-up artist erano vestite come delle Pin Up anni ’50 in riferimento alla nuova collezione.

Tutti i rossetti Lip Styler erano venduti a 10,00 € e io ho acquistato Turandot 04, un rosso geranio scuro tendente al vinaccia, dall’effetto semi-mat e duraturo.

IMG_6531 logo.jpg

 

Ultimo ma non meno importante, lo stand di Cantoni, cui ci ha invitate a passare la gentilissima Chiara (purtroppo non presente quando siamo passate noi). Si tratta di un marchio di accessori professionali per make-up artist, che vanno dagli specchi, alle poltrone fino ai porta-pennelli a cintura professionali. A noi sono stati gentilmente regalati dei porta-pennelli a cintura meravigliosi, con moltissimi scomparti e spazi per inserire pennelli e accessori trucco vari.

 

Ora vi metto qualche foto sparsa fatta qua e là, comprese noi stralunate 🙂

 

 

Che dire, il mio primo Cosmoprof è andato alla grande! Ho visto pochissimo rispetto a quanto speravo, ma il tempo scorre davvero veloce tra la ricerca di uno stand, la fila che bisogna fare per alcuni marchi e il tempo di provare e vedere i vari prodotti, ma tutta la fatica merita assolutamente!

Prossimamente vi farò vedere i vari prodotti in azione e vi dirò cosa ne penso (trovate già un primo make-up realizzato con alcuni prodotti del Cosmoprof –> qui).

E voi ci siete state? Cosa ne pensate di questa edizione del 2016? Io sto già facendo il conto alla rovescia per quella del 2017 (che sarà la 50°)!!! 🙂

A presto! :*

 

Annunci

Un pensiero su “E anche il Cosmoprof 2016 è finito :(

  1. Pingback: Cosmoprof 2017: la maratona del divertimento :) | UNA VIOLA NEL CASSETTO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...